giovedì 3 agosto 2017

Intrecci decorativi

Oggi mi lascio ispirare da questa antica tecnica, che non tramonta mai, anzi si arricchisce di colori e nuovi materiali per stare al passo con i tempi.
Ricordo, quando ero piccola, di essermi recata con mio padre nel laboratorio di un vecchio artigiano che riparava ed impagliava sedie e sgabelli, rimasi affascinata da quel mondo e dall'odore di legno e corda.
Oggi è un mestiere quasi del tutto scomparso, ma per fortuna ci sono ancora molti giovani designer che usano tale tecnica per creare arredi meravigliosi!






Che meraviglia, non credete?



venerdì 28 luglio 2017

Due post in uno.

Oggi un post di riflessione, un po' al vetriolo, lo ammetto, ma ogni tanto ci vuole!!!
Vi porto a visitare un piccolo appartamento a Berlino che ho scovato navigando su dwell.
Ultimamente "sfoglio" spesso questo magazine online, è una piattaforma in cui architetti, designer e makers pubblicano i propri progetti per diffondere "IL BELLO".
Trasmettere ciò che nasce dallo studio, da idee che si tramutano in progetti meravigliosi atti a migliorare lo spazio in cui viviamo.
Solo 43 mq a disposizione degli architetti che hanno trasformato gli spazi di un anonimo appartamento tedesco in una tiny house in cui tutti vorremmo vivere.
Project Architecture Company di Berlino.
Come si vede in pianta, sono state apportate modifiche mirate ad ottenere maggior spazio, utilizzando soluzioni originali e di grande effetto, come la realizzazione della "parete vivibile" così definita dagli architetti, in cui coesistono diverse funzioni.





Una parete in cui trovano spazio libri, oggetti di design e una scrivania a scomparsa, dalla scala si arriva al soppalco adibito a zona notte/closet.
Anche l'uso dei colori ovviamente non è lasciata al caso, adoro il contrasto creato dall'uso del rosa.



Cosa dire dell'angolo cottura? L'uso delle piastrelle mixate tra loro sia per colore che fantasia e' un colpo d'occhio!
Ecco il link per vedere il tour completo, ne vale la pena.

Ed ora, arrivano le note dolenti, la parte di post al vetriolo!
Da tempo, soprattutto ora che faccio parte dell'esercito degli "expat Italiani" non faccio altro che pensare a quanta bellezza e professionalità stia perdendo il nostro bel paese.
Culla di una cultura infinita, del Made in Italy, del mangiar sano.... Devo continuare?
Eppure tutto ciò non basta, ritornando al mio settore, mi fa veramente rabbia notare quanti architetti e designer italiani abbiano dovuto cambiare settore per campare, e quanti siano emigrati ripartendo da zero!!
Come molti hanno scritto diventando i camerieri d'Europa, pulendo camere d'albergo con grande dignità e voglia di svoltare, di dare un futuro ai propri figli, continuando ad inseguire i propri sogni.
Dopo lo splendido esempio dei miei colleghi tedeschi non posso non pensare a quanta bellezza stia andando sprecata!
A chi pensa che gli sia stato rubato il proprio futuro dico di non arrendersi, di continuare ad inseguire i propri sogni, a re-inventarsi per dare sfogo alla propria vocazione!!!
Prossimamente novità in casa Design Craft proprio a proposito di tutto ciò!!







lunedì 24 luglio 2017

Piante aeree

Buon lunedì, non so il vostro fine settimana, ma il mio è stato abbastanza impegnativo...che sudate star dietro a Matilde che è sempre in cerca di cose nuove da fare...chissà da chi ne ha preso??!!
Ecco uno dei punti più critici per un expat, quello di non poter contare sull'aiuto di nonni se non quando vengono a farti una graditissima visita 😀.
Cambiando argomento, sono sempre alla ricerca di idee per personalizzare la mini house, questa volta vorrei utilizzare piante e fiori, in realtà avevo già fatto delle prove mesi fa, ma mi sono arresa nel momento in cui ho trovato la piccola peste, sul tavolo, che giocava con il vaso di fiori appena acquistato.
La stessa storia si è ripetuta con le piante in vaso che sono diventate,tempo zero, prive di foglie grazie all'intervento radicale di Matilde, aggiungiamo pure che io non sono un pollice verde ed il gioco è fatto.
Ad ogni modo non volendo rinunciare ad avere del verde in casa, ho cercato soluzioni alternative.


Devo ancora acquistarle, ma credo facciano al caso mio, parlo delle piante aeree.
Qualcuno di voi le ha già in casa?
Leggendo ho appreso che sono facili da mantenere, purificano l'aria e si possono ottenere degli effetti molto decorativi proprio perché non necessitando di terriccio si possono semplicemente appendere a qualsivoglia elemento.


Che dite troverò Matilde appesa alle pareti? 

 

Io adoro le piante grasse e trovare una soluzione come questa in basso non sarebbe male, ho ancora molte pareti vuote per cui oltre al fatto di non incorrere nei raid della piccola, aggiungerei elementi decorativi.




mercoledì 19 luglio 2017

Wish list - Living room

Oggi sono alla ricerca di ispirazioni per il nostro minuscolo living room, è lo spazio che maggiormente sfruttiamo in casa, funge da zona pranzo, relax, studio e all'occorrenza diventa anche la camera degli ospiti ahimè!!!
In così poco spazio devono coesistere diverse funzioni per cui è importante adoperare alcuni accorgimenti salva spazio.
Premettendo che abbiamo un divano letto extralarge (che prima o poi farà un volo...), attualmente in stanza è presente il tavolo da pranzo con annesse sedie e la tv ( che come detto nel post precedente poggia ancora a terra).
Quando devo lavorare al pc è un vero sbattimento perchè devo tirarlo fuori, lavorare sul tavolo per poi riporlo nuovamente al suo posto (qual'è il suo posto??? Dentro lo zaino, sopra l'armadio!!).
Non posso ancora cambiare casa, ma di sicuro posso adoperare delle soluzioni adeguate, una delle quali è l'acquisto di Ikea PS 2014 Secretaire  #1, adoro la sua linea e risolverebbe il mio grosso problema!!!
Ikea mi ha fatta felice, e credo a molte come me, producendo finalmente una pegboard, un pannello porta oggetti che sognavo da tempo, così ho inserito nella wish list anche Skadis #2.
Per odiare di meno il divano letto, sto pensando di acquistare un telo arredo magari in lino del mio colore preferito e cioè l'azzurro polvere e dei  cuscini con colori vivaci e fantasie geometriche #4,5.
Ah dimenticavo, per non lasciare in giro plaid e copertine varie, direi che Kvistbro #3 sarebbe una soluzione ottimale, inoltre funge anche da tavolino quindi posizionandolo vicino al divano mi farebbe comodo per poggiare libri e tisane del momento 😉 .





lunedì 17 luglio 2017

Sognando progetti Fai Da Te

Buon inizio settimana a tutti!
Come procede la vostra estate? Io dopo una pausa di circa 20 giorni passati in Italia, sono rientrata qui in Germania e in questa settimana mi sto impegnando a "spannolare" Matilde...quindi vi lascio immaginare quali attività principali ho per le mani 😝.
Ho in mente di impegnarmi anche in un progetto Fai da te che riguarda la realizzazione di un mobile per la TV che, mi vergogno a dirlo, è ancora poggiata sul pavimento!!!!
Per la gioia di mio marito che sicuramente mi manderà al diavolo hahahaaa!
Il fatto è che mi manca terribilmente il mio laboratorio, quel caos in cui creare, realizzare Restyling, imbrattarmi con la pittura e sperimentare.
Le cose cambieranno, e ritornerò alla mia attività, ma sono impaziente lo ammetto!
 Queste le foto ispirazioni prese dal buon Pinterest.


venerdì 3 marzo 2017

DIY tenda minimal

Oggi un veloce DIY su come realizzare una tenda super easy!
Da quando mi sono trasferita nella nuova casetta mi sto divertendo a realizzare tanti piccoli progetti per poterla personalizzare ed arredare al meglio.... e diciamolo...anche per non perdere l'allenamento visto che il mio lavoro da designer è in stand-by attualmente.
Una delle caratteristiche che più mi ha colpito della "mini house", la chiamo così, è la luminosità e proprio per questo motivo da subito si è palesata la necessità di dover oscurare in qualche modo gli ambienti della zona notte quando necessario.
Avevo già un'idea su come realizzarla avendo preso spunto tempo fa su Pinterest, quindi non mi rimaneva che scegliere la stoffa, apportare qualche modifica che facesse al caso mio e mettermi a lavoro per realizzarla.
Io ho scelto una stoffa abbastanza pesante color grigio scuro quasi nero proprio per l'esigenza di cui sopra vi ho parlato e decorato successivamente con colore per stoffa bianco puro.
Adoro realizzare stampi fai da te e per questo progetto ho usato degli stampi vegetali ovvero la classica e comune patata che ho tagliato e inciso per realizzare la forma desiderata, ma ci si può sbizzarrire utilizzando altri ortaggi quali sedano, radicchio etc etc.

Occorrente:
- stoffa della misura necessaria;
- macchina da cucire (per realizzare velocemente l'orlo);
- ganci per fissare la tenda;
- anelletti di metallo;
- colore per stoffa o acrilico resistente ai lavaggi;
- stampini handmade.


Procedimento:
Tagliare la stoffa della misura necessaria, ricordando di lasciare dei margini di circa 1-2 cm per realizzare l'orlo.
Io non sono una sarta, per cui credetemi se vi dico che usare la macchina da cucire per fare l'orlo non è poi un'impresa impossibile, posizionate due striscette di tessuto vicino ai due angoli della tenda che serviranno per appenderla con i  ganci al muro.

Ecco quì il gioco è fatto, il nostro telo è pronto per essere decorato!





Sono molto soddisfatta del risultato soprattutto perchè quando non serve oscurare la camera basta sganciare la tenda da un gancetto e lasciar che cada in modo naturale dal lato opposto e questo crea ogni volta un effetto diverso!!

A presto



venerdì 6 gennaio 2017

First month in Germany

Avrei dovuto scrivere "Ersten monat  in Deutschland" ma già è tanto se so parlare un po di Inglese, figuriamoci il Tedesco!
Ad ogni modo, è passato quasi un mese dal nostro trasferimento rocambolesco e mi ero promessa, prima di partire, di iniziare una sorta di diario da inserire sul blog, quindi eccomi qui a tetiarvi con i miei racconti!
Sono ancora nella fase "inconscia" tipo vacanza prolungata giusto per ambientarmi a livello psicologico alle novità, ma tutto sommato procede bene e non posso dire di non essere felice.
Ho iniziato a lavorare dopo 4 giorni dal mio arrivo e questo mi aiuta a non pensare troppo.
La piccola Matilde è stata felicissima di riabbracciare il suo papà ed è così emozionante vedere come si sia già ambientata che mi rendo conto che abbiamo fatto la scelta giusta.
La nostra casette è piccolina, ma molto luminosa e con tutti gli spazi che ci servono, compresa una cameretta che arredero' pian piano perché possa diventare la cameretta di Matilde.
Non vedo l'ora, anche se ho il terrore, di iniziare un corso di tedesco perché attualmente sono una totale incapace e per farmi capire... che sudateeee!!!
Beh che dire, ai prossimi aggiornamenti!!!